Come suonare il barre’: un esercizio e consigli pratici

28 febbraio 2011 autore:

Imparare a suonare il barre’ e’ sicuramente uno di quei momenti in cui la maggior parte delle persone si demora e si paralizza senza progredire in modo soddisfacente. E’ sicuramente una tecnica chitarristica difficile rispetto a molte altre, ma con l’allenamento costante, le giuste tecniche ed esercizi in poco tempo e’ possibile riuscire a suonare bene anche il barre’.

La difficolta’ principale sta nel fatto che non si va piu’ a suonare una corda per dito, ma bensi si andra’ a suonare piu’ corde della chitarra contemporaneamente con un solo dito. Agli inizi questa “novita” spiazza un po’, ricordo ancora quanto tempo mi ci e’ voluto per suonarlo discretamente :) , se ci sono riuscito io che ero un disastro puoi benissimo riuscire anche tu…

Vediamo innanzitutto cosa e’ il barre’ per poi entrare nella pratica con qualche consiglio su come suonarlo correttamente ed impararlo in tempi ragionevoli senza frustrazioni.

Spiegato in modo molto semplice il barre’ non e’ nient’ altro che un modo per suonare piu’ corde della chitarra (note) contemporaneamente, praticamente con il dito indice si possono premere da due a sei corde sullo stesso tasto facendo la funzione del capotasto.

Ma veniamo ai consigli pratici, supponiamo con il dito indice di voler suonare tutte 6 le corde, come dobbiamo tenere le dita? Il pollice si trovera nel retro del manico alltaltezza del dito indice, l’indice si trova al centro del tasto che vogliamo suonare (nel video e’ il terzo) cercando di fare sopratutto pressione sulle corde centrali, in questo modo la forza che sviluppera’ il dito si espandera’ in modo uniforme su tutte le corde.

Non scoraggiarti se all’inizio qualche corda suonera male, questo e’ del tutto normale, ti consiglo questo esercizio base per allenarti con il barre’ e sviluppare la forza necessaria nelle dita.

Una volta che questo esercizio ti viene in modo corretto, andiamo a provare ad inserire la diteggiatura degli accordi che intendiamo suonare. Se mettiamo il MI sara’ una trasportazione in forma UNO, se invece mettiamo il LA sara’ una trasportazione in forma QUATTRO. Per ora queste sono le due trasportazione che vedremo, ma nei prossimi video ne analizzeremo sicuramente altre.

Ricordati che nelle trasportazioni si mantiengono le caratteristiche della diteggiatura dell’accordo originale, da notare l’esempio della trasportazione di MI e di LA nel video qui sopra.

Abbiamo quindi visto qualche regolina di base ed un esercizio per il barre’, preparati a faticare e sentire dolore alle dita, ma tieni duro e non demoralizzarti, anche se non ti viene perfettamente vai avanti a testa bassa, continua a provare e vedrai che riuscirai a suonarlo alla grande!

PS: Fammi sapere cosa ne pensi qui sotto e quali sono i tuoi ostacoli con il barre’, cerchero’ di darti il mio aiuto per quanto sia possibile…

Archiviato in: Lezioni chitarra

Commenti (10)

 

  1. Davide Esposito scrive:

    Il barrè è una tecnica su cui bisogna prestare la giusta attenzione. Spesso lo si affronta con superficialità in quanto la maggior parte delle volte, nonostante vengano premute tutte e 6 lecorde, solo alcune di queste vengono suonate.

    Ma non è sempre così, anche perchè il suo uso non è limitato a quello del “trasporto” di accordi.

    Ad ogni modo un barrè eseguito correttamente può essere sfruttato anche come esercizio a sè stante per migliorare la tecnica della mano sinistra attraverso adeguati esercizi (anche a livello avanzato).

    Per questo è importante imparare ad isolare il dito indice dalle altre dita affinchè queste rimangano rilassate e libere di muoversi sui tasti.

  2. impararelachitarra scrive:

    Ottimi consigli i tuoi Davide!

    Ciao

  3. Ganjaman scrive:

    Grazie mille! :)
    Vado a esercitarmi…

  4. Il barrè è una “brutta bestia”,come ho scritto nel mio blog :-)

    Ci vuole tanto esercizio tutti i giorni, con costanza, e vedrai che i risultati ci saranno!

    Alcuni consigli che io do’ per fare bene il barrè sono:

    * il dito indice deve essere ben dritto, altrimenti non riesce a spingere bene le corde
    * quando schiacci le corde l’indice non è “piatto”, cioè non devi spingere con la parte che corrisponde al palmo, diciamo così, ma con la parte più laterale del dito stesso
    * inoltre l’indice, come del resto sempre tutte le dita, deve stare il più vicino possibile al fret (cioè la barretta verticale che divide i tasti) successivo: in questo modo l’altezza delle corde sarà minore e farai meno fatica
    * il braccio non deve essere troppo attaccato al corpo, ma avere un po’ più di spazio in modo da coordinarti meglio
    * il polso e tutto il braccio in genere devono essere molto rilassati e morbidi, altrimenti dopo due tentativi ti verrà una tendinite da farti correre immediatamente dal tuo medico o da un medico specialista!
    * il pollice deve avere la sua parte e deve essere ben posizionato dietro il manico, diciamo in modo diametralmente opposto all’indice
    * le altre dita devono avere la punta perfettamente perpendicolare alla corda, altrimenti rischi di toccare o sfiorare la corda subito sotto e questo impedisce che tale corda possa vibrare tranquillamente (forse è per questo che la tua quarta corda non suona).

    Poi gli esercizi che puoi fare è esercitarti con 2 accordi, all’inizio, come ad esempio DO e FA.
    Memorizza bene il movimento di ogni singolo dito, lo spostamento da fare, abituati a farlo a metronomo lentamente, poi sempre più velocemente finché non diventerà quasi “automatico”.
    Poi passa ad altri due accordi, poi passa a tre e via via comincia ad usarlo tranquillamente nelle canzoni che suoni.
    Questo lavoro è piuttosto lungo e all’inizio puo’ essere anche noioso, ma ti garantisco che è l’unico che funziona veramente.
    Infatti il problema è che spesso si suona in modo poco “consapevole”; in realtà quello che serve è capire esattamente cosa deve fare ogni singolo dito e far immagazzinare tutti questi “dati” al nostro cervello.

  5. Maria serena De Fazio scrive:

    mi piacerebbe molto imparare a suonare la chitarra,ma non avendo una mano,non so come fare ti ringrrazio per i con sigli.ciao a presto.

  6. Danilo Serra scrive:

    Ok! Mi sono accorto che sbagliavo la posizione del pollice…non riuscivo a suonare gli arpeggi.
    Grazie,
    Ciao

  7. alfonso scrive:

    barbara polecchi sei grande mi hai aiutato molto l’ho appena imparato T.V.T.T.T.B-

  8. Delayer scrive:

    Io invece sto impazzendo =( non riesco ad suonare bene il sol e il si =(

  9. nicolo bongiorno scrive:

    consigli utili .ho capito che per iniziare e meglio metterlo laterale poi quando avro acquistato un po piu forza e avro il cllo passero a farlo bene

  10. chitarrista scrive:

    Quando provo a suonare il barre non mi suonano le corde di Si e Sol sarà perche in quel punto non ho forza o per altro? Che consigli puoi darmi?

Lascia un tuo parere qui sotto

Sito Web o Blog